Menu
Carla Bettio espone
NEWS
Home

L'Associazione

IL MUSEO
Uomini e pietre
Eventi
Giornata Ecologica
Via dei Fiori
Davestra
Festa Montagna 06
expo.bottega
05 maggio 2007
Carla Bettio espone
Emigranti 2007
Percorso Gardona
Via della Chiesa
Progetto G511
Castel San Niccolò
Farra d'Alpago
Monselice
Sospirolo
Circolo Elisa di Santa Giustina
Circolo Elisa di Santa Giustina
 DALLE DOLOMITI A VENEZIA (E VICEVERSA)MIGRAZIONI D'AUTORE
RICOSTRUIRE 2018
RIAPERTURA MUSEO
MONTAGNA IN TRANSIZIONE
MOSTRA MERCATO SANTA GIUSTINA 2018
Mostra di bassorilievi di Giorgio Zoldan
La Bottega dello Scalpellino
Comunicati Stampa 2007
Comunicati Stampa 2008
Comunicati Stampa 2009
Comunicati Stampa 2010
Comunicati Stampa 2011
Comunicati Stampa 2012
Comunicati Stampa 2014
Comunicati Stampa 2018
Contatti e indicazioni stradali
Link
Ringraziamenti
Attività
Motore di Ricerca
Cerca
Seguici su Facebook
 

Sabato 7 luglio alle ore 17.00 presso il municipio di  Castellavazzo, è stata inaugurata, alla presenza del critico Silvano Cavallet, la mostra personale di Carla Bettio, apprezzata artista locale dalla poliedrica attività.
Il Comune di Castellavazzo e l'Associazione Pietra e Scalpellini hanno voluto in questo modo dare adeguato risalto a questa artista che nelle sue opere interpreta il paesaggio e la tradizione locale.
L'iniziativa era inserita nel più ampio contesto della Sagra Paesana, che ha visto tra l'altro anche l'inaugurazione del Percorso Storico Archeologico Naturalistico della Gardona e, il giorno 21 luglio, l'assemblea annuale dell'Associazione Bellunesi del Mondo.
Incisioni, tempere e acquerelli hanno permesso ai numerosi visitatori della mostra di immedesimarsi nel colorato universo di Carla Bettio, fatto di ricordi, di scorci, di visioni delicate che esplodono spesso in un caleidoscopio di colori capace di attirare sia la gente comune che i palati artisticamente più raffinati.
La carriera artistica di questa “casalinga felice e tuttologa”, come ama definirsi, è iniziata fin da giovane ed ha saputo trovare collocazione all'interno dei percorsi culturali veneti.
Assidua frequentatrice della Sala De Luca e delle iniziative che attorno ad essa gravitano, la Bettio vanta un fornito curriculum di esposizioni sia personali che collettive, incontrando in ogni occasione gli indiscussi riconoscimenti della critica.
Renzo De Luca, Rino Pinto, Aurora Pison, Patrizia Fiasconaro e Renata Carraro hanno tessuto le lodi all'operato di questa artista bellunese, marcandone sia le linee ispiratrici del messaggio creativo sia la padronanza della realizzazione tecnica, espressa di volta in volta con sfaccettature diverse.
L'elemento caratterizzante del forte legame con il territorio, è proprio il punto forte dell'operato di quella che un tempo era solo, anche se validissima, una pittrice, ma che attualmente sa confrontarsi con le incisioni e le altre trasformazioni dei materiali.
Quasi a voler evidenziare il concetto ispiratore delle opere, quest'ultime talvolta sono accompagnate da spontanei pensieri e versi che ne approfondiscono il messaggio o che, se analizzati in profondità, ne lasciano trasparire significati collaterali.


Il Sindado di Castellavazzo presenta la mostra di Carla Bettio.

Il numeroso pubblico che ha assistito all'inaugurazione della personale.

Un pubblico attento sta ascoltando la presentazione critica di Silvano Cavallet.


Mostra di immagini d’ epoca, l’ abbigliamento popolare bellunese collezione Giulio Mazzucco
Inaugurazione sabato 17.11.2018 h. 17:00
La mostra sarà visitabile nei giorni di apertura del Museo: sabato e domenica dalle 14.00 alle 18.00




QUI DOVE C'ERA IL MARE - Brevi spunti di geologia. Conferenza a cura del Dott. MANOLO PIAT. Venerdì 23 novembre 2018 ore 20:30 presso il Museo della Pietra e degli Scalpellini di Castellavazzo.

 
powered by Linea58 Smart Edition