Menu
29 giugno 2008
NEWS
Home

L'Associazione

IL MUSEO
Uomini e pietre
Eventi
La Bottega dello Scalpellino
Comunicati Stampa 2007
Comunicati Stampa 2008
28 gennaio 2008
03 febbraio 2008
14 febbraio 2008
17 febbraio 2008
09 marzo 2008
17 marzo 2008
31 marzo 2008
11 aprile 2008
17 aprile 2008
16 maggio 2008
26 maggio 2008
02 giugno 2008
14 giugno 2008
29 giugno 2008
13 luglio 2008
27 luglio 2008
10 agosto 2008
14 settembre 2008
15 dicembre 2008
28 dicembre 2008
Comunicati Stampa 2009
Comunicati Stampa 2010
Comunicati Stampa 2011
Comunicati Stampa 2012
Comunicati Stampa 2014
Comunicati Stampa 2018
Contatti e indicazioni stradali
Link
Ringraziamenti
Attività
La Mariana
Motore di Ricerca
Cerca
Seguici su Facebook
 

Operazione “aiuole fiorite”

Un tocco di colore all’ingresso del paese

 

Da qualche giorno chiunque giunge a Castellavazzo o transita sulla statale di Alemagna, non può fare a meno di scorgere delle piacevoli composizioni floreali poste all’ingresso del paese.

Un gruppo di volontari dell’Associazione Pietra e Scalpellini di Castellavazzo, grazie ai fiori generosamente forniti dall’Azienda Agricola Eden di Claudio e Rosanna Arnoldo, ha provveduto a sistemare le aiuole recentemente realizzate con l’intervento del Comune che ha permesso di mettere in sicurezza i bivi d’ingresso al paese.

Pur essendo cambiata la geometria delle interconnessioni rispetto all’anno scorso, il risultato ottenuto ha soddisfatto pienamente visitatori e paesani che si sono prontamente complimentati per l’iniziativa.

Con il fattivo supporto dell’Ufficio Tecnico Comunale sono state create delle piacevoli bordature in pietra di Castellavazzo, all’interno delle quali spiccano delle piantumazioni con fiori bianchi e rossi, che riprendono i colori dello stemma comunale.

Tanta era la voglia di concludere l’intervento che gli operatori non si sono fermati nemmeno quando un violento temporale ha colpito la zona, riscuotendo l’ammirazione e le strombazzate di sostegno di molti turisti incolonnati sulla statale per via del rientro domenicale.

Della manutenzione ordinaria di questa piccola ma piacevole area fiorita si occupano i signori Rosa e Leo Anzolut, residenti nella borgata di Crosta, che quotidianamente si occupano dell’innaffiamento e delle consuete operazioni di concimazione e sistemazione.

Anche l’aiuola posta dinanzi al museo quest’anno di presenta con delle rigogliose rose che ben si abbinano ai mastodontici massi ornamentali che adornano l’area, il tutto valorizzato da una continua manutenzione condotta sempre da volontari.

Secondo Sabrina Moro, che ha coordinato le operazioni: <<abbellire con dei fiori il nostro paese è come accogliere un visitatore con un sorriso, cosa che risulta ancor più piacevole se l’iniziativa è condotta da volontari. Il nostro ringraziamento va a tutte le componenti che anche quest’anno ci hanno permesso questo risultatato>>.

Gli “scalpellini”, sodalizio guidato da Vilmer Mazzucco, continuano pertanto la loro opera di valorizzazione del territorio, occupandosi anche del mantenimento del percorso Storico Archeologico della Gardona, frequentato tutti i week-end da decine di escursionisti. 

 

 


IL MUSEO DEGLI SCALPELLINI SARÀ CHIUSO NELLE GIORNATE DEL 25 E 26 MAGGIO PER ALLESTIMENTO IN SEDE DEI SEGGI ELETTORALI


 
powered by Linea58 Smart Edition