Menu

L'Associazione

NEWS
Home

L'Associazione

Statuto originario
Statuto vigente
L'Organigramma
IL MUSEO
Uomini e pietre
Eventi
La Bottega dello Scalpellino
Comunicati Stampa 2007
Comunicati Stampa 2008
Comunicati Stampa 2009
Comunicati Stampa 2010
Comunicati Stampa 2011
Comunicati Stampa 2012
Comunicati Stampa 2014
Comunicati Stampa 2018
Contatti e indicazioni stradali
Link
Ringraziamenti
Attività
Motore di Ricerca
Cerca
Seguici su Facebook
 

 

Associazione Pietra e Scalpellini di Castellavazzo

c.f. 93042730254


Il sodalizio ha raccolto quando prodotto fino a quella data da una sparuta ma caparbia azione di volontari, il Gruppo Rosso Bruno, il quale fin dagli anni ’80 ha saputo autonomamente intraprendere una approfondita e fondamentale azione di ricerca e recupero delle tematiche legate alla pietra di Castellavazzo, alla sua estrazione, alla sua lavorazione.

Fin dai primi tempi l’Associazione ci si è impegnata nella realizzazione di un ambizioso progetto nell’intenzione di fornire un’adeguata celebrazione a questo borgo di montagna, dove valorose schiere di scalpellini, di cavatori, di artisti, hanno saputo trarre sapienti professionalità che sono state apprezzate nelle più disparate località mondiali.

Uno delle prime tessere di un ampio mosaico di ampio respiro, è data dalla pubblicazione del libro Castellavazzo Un paese di pietra, la pietra di un paese, curato da Adriano Alpago Novello e che vede la partecipazione di insigni studiosi, nel quale si condensano una serie di studi inerenti il policromo passato di questo paese.

Dopo la partecipazione ad una lunga serie di iniziative all’interno della territorialità veneta, l’operato dell’Associazione è stato rivolto alla realizzazione di un centro museale dove celebrare e dare un doveroso tributo nei confronti di chi, con grande dedizione e professionalità, ha legato la propria esistenza alla lavorazione della pietra.

L’attuale museo, che sintetizza in un’unica soluzione svariati apporti, non costituisce la tappa conclusiva di questo ideale percorso di ricerca, bensì ne compone il cardine attorno al quale una mirata serie di iniziative potrà nuovamente far parlare da protagonista la pietra.

La Bottega dello Scalpellino, la Biblioteca Tematica della Pietra, i corsi di lavorazione della pietra e l’appoggio fornito a studi e opportunità di approfondimento, materializzano l’intento di mettere a disposizione dell’ attuale società, le conoscenze frutto di un affinamento plurimillenario, nella consapevolezza dell’assoluto ruolo non subalterno che la pietra può ancora offrire.

 

 


 

APERTURA NUOVA SEDE MUSEALE

 

Inaugurazione sabato 19 maggio 2018






 
powered by Linea58 Smart Edition